Video: Soldati israeliani si congratulano per la caccia ai palestinesi.

224571
Il centro per i diritti umani Betselem denuncia che negli ultimi otto anni almeno 10 palestinesi sono stati uccisi e decine feriti da armi israeliane definite “non letali”

Ali Abunimah, Rights and Accountability 16 January 2016

Questo video è stato ripreso dalla postazione dei soldati israeliani  che sparano sui giovani palestinesi che contestano l’occupazione.

E’ cosi possibile ascoltare i soldati che fanno i loro allegri commenti e che si congratulano tra di loro mentre sparano e mutilano  giovani palestinesi.

 

 

 

In un primo momento, la fotocamera mette a fuoco un giovane palestinese, a quanto pare in possesso di una fionda utilizzata per lanciare pietre verso i soldati di occupazione (anche se non sembra in direzione della fotocamera).

«E lui? Non vuole alzarsi? », Dice un soldato in ebraico.

“Alzati! …”, dice il soldato, poi si sente il click di una pistola  e il giovane cade a terra.

“L’ha preso!”, Un soldato dice trionfante, e aggiunge: “L’ha presa nel culo!”

“Ben fatto”, si sente un’altra voce . Mentre i soldati si lodano l’un l’altro, i palestinesi si lanciano per  portar via in sicurezza i giovani feriti.

Qualche istante dopo, i soldati possono essere ascoltati mentre prendono  di mira un altro giovane palestinese. “Tenetevi pronti su di lui. L’avete visto? ”  dice un soldato, a quanto pare al comando.

Poi dà l’ordine di sparare. “E’ caduto. Bene! “, Esclama dopo gli spari.

“Ottimo lavoro”  dicono i soldati.

Il video mostra almeno una mezza dozzina di palestinesi che viene metodicamente presa di mira in questo modo prima che la fotocamera fa una panoramica e cattura i volti di due degli assalitori israeliani.

Uno degli israeliani il cui volto è catturata allunga la mano per coprire l’obiettivo della fotocamera.

Il video rivela che gli uomini israeliani armati sono in un veicolo blindato o jeep e non corrono nessun pericolo concepibile dai palestinesi ai quali stanno sparando.

Secondo l’agenzia di stampa Ma’an, il filmato è stato pubblicato su Facebook la scorsa settimana da attivisti palestinesi che dicono che sia stato recuperato da una telecamera caduta a uno dei soldati.

La copia del video qui sopra è stata sottotitolata (in inglese) da Ronnie Barkan.

Armi letali

Video simili pubblicati da soldati israeliani mostrano soldati che esprimono gioia sadica mentre sparano sui palestinesi.

L’anno scorso, Israele ha cambiato le regole per cui  i soldati di occupazione possono usare fucili da cecchino  con proiettili  letali calibro 22 contro i dimostranti palestinesi.

L’Associazione Israeliana per i diritti umani B’Tselem ha osservato nel mese di settembre, che dall’inizio del 2015, tre palestinesi sono stati uccisi da proiettili calibro 22 “durante manifestazioni con lanci di pietre e con i membri delle forze di sicurezza non in pericolo di vita.”

La strategia israeliana di colpire i  palestinesi con proiettili veri per reprimere le proteste contro l’occupazione, provoca danni spesso  devastanti e permanenti, anche quando non uccide.

Esistono restrizioni all’uso del fuoco vivo alle situazioni di “pericolo mortale” solo sulla carta.

B’Tselem dice  afferma che “L’esperienza acquisita attraverso il monitoraggio [dell’uso dei proiettili calibro 22] utilizzati in Cisgiordania dimostra come le restrizioni imposte sull’uso di questo tipo di munizioni vengono erose nel corso del tempo, e il risultato è una costante espansione del suo utilizzo”.

Questo video dimostra, come il fuoco vivo equivale ad uno sport  piacevole di sangue per gli israeliani incaricati di far rispettare l’occupazione.

 

fonte. https://electronicintifada.net/blogs/ali-abunimah/video-israeli-soldiers-praise-each-other-shooting-palestinians

Parlamentare britannico: Israele ha costruito a tavolino la storia degli accoltellamenti, il Partito Conservatore è influenzato dal “denaro ebraico”

POSTED BY EDITOR ON DECEMBER 29, 2015 IN NEWS & ANALYSIS, PALESTINE/ISRAEL, UK, WORLD

Esiste un consistente gruppo di parlamentari conservatori che sono filo-israeliani a prescindere dalle azioni del governo: non si curano di ciò che Israele e il suo governo commettono.

kaufman
Gerald Kaufman MP on a visit to Israel in 2010 HAZEM BADER

Il Parlamentare laburista Sir Gerald Kaufman ha accusato Israele di aver inventato alcuni recenti episodi di accoltellamento e ha denunciato l’influenza del “denaro ebraico” sul Partito conservatore, nel corso di un discorso tenuto in Parlamento.

A riportarlo è il Jewish Chronicle: Kaufman, Parlamentare per la circoscrizione Manchester Gorton e Father of the House alla Camera dei Comuni, ha dichiarato, nel corso di un evento organizzato dal Palestine Return Centre, che il Governo si è spostato su posizioni decisamente più filo-israeliane negli ultimi anni, a causa di donazioni elargite da gruppi ebraici.

Leggi tutto “Parlamentare britannico: Israele ha costruito a tavolino la storia degli accoltellamenti, il Partito Conservatore è influenzato dal “denaro ebraico””

Studenti palestinesi inventano una “tastiera Braille”

Ramallah – Centre Palestinien d’Information (CPI) 17-1-2016 07:42 AM

tastiera

I tre studenti palestinesi Dhia Darawsha, Isra Shalabi e Imam Malek, dell’ Université arabo-américaine di Jenin, hanno sorpreso il pubblico alla  fine della discussione sul loro progetto di laurea, un dispositivo  che aiuterà a facilitare la comunicazione tra  persone non vedenti e persone vedenti.

I ciechi utilizzano la stampante Braille tradizionale per comunicare tra di loro, ma per la corrispondenza scritta e sms, adesso possono  utilizzare questo nuovo dispositivo la “tastiera Braille”.

La studentessa Isra Shalabi ha detto che l’invenzione trasforma le lettere del linguaggio Braille in lettere arabe o inglesi, sottolineando che è composta da 14 tasti simili a quelli della tastiera di un computer, due tasti sono speciali: uno per impostare la lingua francese ed uno per ascoltare attraverso un altoparlante il testo inserito. Leggi tutto “Studenti palestinesi inventano una “tastiera Braille””