Titolo: Gli alberi e l'assassinio di Marzùq
  
Autore: Munif 'Abd ar-Rahman
A cura di: Maria Avino,Isabella Camera D'Afflitto
  
Genere: Racconti
Lingua: Italiano
  
Adottabile: Si
Disponibilità: no
Formato: cartaceo
  
Settore: Palestina

[Rif. 142] Stampato anno: 2004 - Num. pagine: 331 - Costo: 14,50 Euro

Un viaggio fa da sfondo alle vicende narrate dai due protagonisti che casualmente si incontrano in un treno: Elyas, il prototipo del commerciante furbastro, più profondo di quanto vuole apparire, e Mansur, l’emblema dell’intellettuale mediorientale che, per motivi politici, deve lasciare il suo paese. Nella prima parte è il cristiano Elyas a evocare nel suo racconto i ricordi di una vita difficile e stravagante; ma la sua è una storia piena di inquietudine verso una società che lo ha sempre osteggiato.Nella seconda parte del romanzo è il musulmano-laico Mansùr a meditare, attraverso un originale dialogo con la memoria, sulla vita, sugli amori e sul viaggio stesso, che lo porterà a misurarsi con altri mondi. l’infinita umanità dei due protagonisti fa sì che nasca tra loro un’amichevole complicità, lunga e fugace quanto il loro viaggio.
Con questo romanzo, scritto nel 1973, ‘Abd ar-Rahman Munif affronta l’arduo tema del rapporto tra storia e politica, tra potere e sopraffazione nel mondo arabo.