Titolo: Meglio carcerati che carceri
Sottotitolo: I refusenik israeliani raccontano la loro storia
A cura di: Perez Kidron
Casa editrice: Manifestolibri
Genere: Saggistica
Lingua: Italiano
  
Adottabile: Si
Disponibilità: no
Formato: cartaceo
  
Settore: Palestina

[Rif. 225] Stampato anno: 2003 - Num. pagine: 154 - Costo: 16 Euro

Questo libro raccoglie le testimonianze di 50 refusenik – giovani israeliani che hanno rifiutato di prendere parte alla guerra in Libano e alla campagna di repressione nei territori occupati in Palestina. Ciascun refusenik racconta la propria storia, esponendo le ragioni che lo hanno portato a rompere i ranghi e a disobbedire agli ordini, rischiando azioni disciplinari, il carcere, e talvolta affrontando l’ostracismo della famiglia per aver osato sfidare l’etica militare nazionale.
Il volume comprende inoltre due saggi che ricostruiscono il contesto storico e politico del movimento dei refusenik, le idee di disobbedienza civile non violenta e le convinzioni che lo animano. Una riflessione sulla necessità di rifiutarsi ogni qual volta un esercito venga impiegato per scopi indegni.

Peretz Kidron nato a Vienna, fuggito all’età di 5 anni dall’occupazione nazista, dopo aver vissuto e studiato in Inghilterra è emigrato in Israele nel 1951 dove ha passato 20 anni in un kibbutz. Giornalista, traduttore e scrittore, ha pubblicato con la giornalista palestinese Raimonda Tawil il libro My Home, my prison.