Titolo: Sulla Frontiera
  
Autore: Michel Warschawski
  
Casa editrice: Città aperta
Genere: Saggistica
Lingua: Italiano
  
Adottabile: Si
Disponibilità: no
Formato: cartaceo
  
Settore: Palestina

[Rif. 280] Stampato anno: 2003 - Num. pagine: 288 - Costo: 18,50 Euro

"Gli ultimi trentacinque anni della mia vita sono stati una lunga marcia sulla frontiera o, meglio, sulle varie frontiere in cui si affiancano lo Stato di Israele e il mondo arabo-musulmano, israeliani e palestinesi, ma anche ebrei e israeliani, religiosi e laici, ebrei di Europa ed ebrei d°Oriente. Frontiere che si intersecano e a volte si sovrappongono, più o meno permeabili, ma mai insormontabili". Nato a Strasburgo da una famiglia religiosa, Michel Warschawski a sedici anni si stabilisce in Israele per seguirvi gli studi talmudici. E diviene ben presto una delle figure più note della sinistra radicale israeliana. Questo libro racconta la storia di un impegno eccezionale, nel quale la politica non esclude il sentimento, né la ragione l°emozione e in cui analisi e testimonianza camminano insieme. Warschawski parla dei suoi primi momenti di smarrimento, del suo amore per Gerusalemme, delle sue indignazioni, amicizie, lotte. Nonostante il popolo israeliano e palestinese siano sempre più divisi da un muro d°odio, egli non cessa di sperare che le frontiere da luogo di separazione diventino luogo d°incontro, di dialogo, di cooperazione.
IL LIBRO VINCITORE DEL PREMIO RFI TESTIMONE DEL MONDO 2002. DI GRANDISSIMO SUCCESSO IN FRANCIA È UNA TESTIMONIANZA STRAORDINARIA PER CHI HA A CUORE LA CAUSA DELLA PACE.

Michel Warschawski Presidente del Centro di informazione alternativa di Gerusalemme, è autore di numerose opere in ebraico e in arabo. Ha pubblicato, tra l°altro, Israël-Palestine. Le défi binational (Paris 2001).