Titolo: La danza dello scorpione
  
Autore: Akram Musallam
A cura di: Leila Mattar
Casa editrice: il Sirente
Genere: Racconti
Lingua: Italiano
Donato da: Casa Editrice
  
Disponibilità: si
Formato: cartaceo
Posizione Libro: Centro
Settore: Palestina

[Rif. 381] Stampato anno: 2011 - Num. pagine: 118 - Costo: 15 Euro

In una discoteca sulla costa israeliana un giovane palestinese scorge un tatuaggio a forma di scorpione sulla schiena di una turista francese con la quale trascorre la notte. La ragazza non gli invierà più alcuna notizia, sarà invece il piccolo scorpione a prendere vita e ad apparirgli spesso in sogno nel tenace quanto fallimentare tentativo di arrampicarsi su di uno specchio dal quale scivolerà grondante di sudore. Lo scorpione diventa la metafora della condizione di impotenza e di mancanza vissuta dai Palestinesi.
Con uno stile lucido e amaro, intriso di ironia e autoderisione, l'auore della "storia dello scorpione che grondava sudore" ripercorre anno dopo anno, sullo sfondo della Seconda Intifada e degli Accordi di Oslo, la storia recente della Palestina, che si intreccia indissolubilmente alla vita di un apparentemente bizzarro palestinese che annega nei sogni e cerca l'ispirazione per il suo nuovo libro