Titolo: Le tracce di Mosè
Sottotitolo: La Bibbia tra storia e mito
Autore: FINKELSTEIN ISRAEL e SILBERMAN NEIL ASHER
A cura di: Bertucci D.
Casa editrice: CAROCCI EDITORE
Genere: Saggistica
Lingua: Italiano
  
Adottabile: Si
Disponibilità: no
Formato: cartaceo
  
Settore: Palestina

[Rif. 390] Stampato anno: 2002 - Num. pagine: 409 - Costo: 26 Euro

Da sempre al centro di polemiche e controversie, la questione dell’attendibilità storica delle Sacre Scritture si è di recente riaccesa alla luce delle nuove scoperte archeologiche avvenute nei luoghi sacri. Nel volume due dei maggiori archeologi biblici del mondo illustrano i risultati di decenni di scavi e il loro significato per la nostra comprensione dell’Antico Testamento. Scopriamo così che non ci sono prove storiche sufficienti della fuga dall’Egitto né della conquista di Canaan, che la nascita del monoteismo non può essere fatta risalire all’epoca di Abramo, che i primi libri della Bibbia furono redati a distanza di centinaia di anni dagli eventi narrati.

Un viaggio affascinante nel mondo dell’antico Israele, che cambia in profondità le nostre convinzioni sul come, quando e perché la Bibbia è stata scritta, che ci aiuta anche a capire meglio perché la forza del suo messaggio vada ben oltre le concrete vicende storiche che l’hanno vista nascere.